Oltre le cinque terre - parte 1

Oltre le Cinque Terre in kayak.

 1- da Rio Maggiore a Punta Monesteroli.

 

 

 

Siamo nello Spezzino, nell’area marina che fa parte del Parco delle Cinque Terre e del Parco Naturale Regionale di Porto Venere.

A Sud-Est di Rio Maggiore si sviluppa per circa 17  Km. un elevato e frastagliato tratto di costa che termina a Porto Venere. Tra le due suddette località gli approdi sono scarsi e non vi è possibilità di scarico/recupero del kayak poiché in questa porzione del Levante ligure le falesie cadono precipiti in acqua aprendosi talvolta con calette e spiagge, prevalentemente sassose, raggiungibili solo dal mare. L’uomo, pur avendo coltivato per secoli e con immensa fatica alcuni declivi montani (soprattutto la vite su terrazzamenti), non vi ha costituito degli insediamenti abitativi consistenti: tra Rio Maggiore e Porto Venere si affaccia sul Tirreno solo un paesino (Campiglia di Tramonti, la cosiddetta “sesta delle Cinque  Terre”, a 400 m s.l.m.) e tre agglomerati di case (Fossola, Schiara, Monesteroli), tutti situati su versanti molto acclivi, a fascia d’altezza tra 80-300 metri, con discese a mare lungo interminabili scalinate-mulattiere, alcune delle quali non sono in buono stato , mentre altre sono irrimediabilmente franate (quelle che scendevano alle spiagge del Canneto e di Nacchè) .

Compio l’esplorazione di questo tratto della Liguria di Levante in due tappe, in giorni diversi, pagaiando sempre con condizioni meteo-mare molto favorevoli. Con me c’è Gino Gatti  che da alcuni anni condivide con me alcune esperienze sportive in canoa e MB in Liguria.

Mettere il kayak in acqua a Rio Maggiore non è cosa semplice per la logistica (provare per credere la discesa al porticciolo, con l’attraversamento del sottopasso ferroviario !) e per l’intasamento turistico del borgo. Ma appena fuori dal porticciolo si aprono ampi ed impagabili panorami sia verso le Cinque Terre (la vista a Nord-Ovest le coglie tutte chiudendosi col Capo del Mesco) sia verso Sud-Est (lo sguardo arriva fino alle isole della Palmaria, del Tino e di Tinetto).

Possenti bancate di arenarie costituiscono in prevalenza l’ossatura di questo tratto di litorale tirrenico. Negli anni l’erosione naturale di acqua e vento su alcuni pendii è stata devastante ed i frequenti fronti di frana raccomandano molta prudenza in caso di avvicinamento e sbarco. Questo tratto di costa è segnato da numerosi  promontori e punte ed è particolarmente ricco di grotte marine che si aprono a pelo d’acqua, alcune molto profonde: le  visiteremo pressoché tutte, anche perché il Gino è abilissimo ad “infognarsi” con la canoa in qualsiasi anfratto !

Superato il Capo di Montenero (con bel grottone marino) e la successiva Punta del Cavo (con ardita piramide di arenaria) facciamo la prima sosta sul lungo spiaggione sassoso di Canneto. Siamo soli con qualche raro natante nei paraggi; le grandi motonavi cariche di turisti che fanno la spola tra Porto Venere e le Cinque Terre hanno l’obbligo di transitare molto al largo. Sgranchiamo le gambe, nuotatina e poi facciamo una doccia fresca sotto una cascata d’acqua dolce che precipita dall’alto di un manufatto della sovrastante linea ferroviaria. Poi nuovamente kayak in acqua con altre grotte e giardini di roccia che ci aspettano. Superate Punta Castagna, Punta Pinedo ed infine Punta Merlino (con lo scoglio Grimaldo, bel trapezio di arenaria) costeggiamo la deserta spiaggia del Nacché, sotto Fossola, ed approdiamo allo scoglio Montonaio posto presso il promontorio che scende da Monesteroli (gruppuscolo di casette-magazzini avvinghiati al crinale). Tirati a secco i 2 kayak ci concediamo un rinfrescante bagno nell’acqua dai riflessi smeraldo; poi spuntino e piccola siesta. Si rientra quindi a Rio Maggiore a ritmo tranquillo, in linea retta (per quanto possibile) da capo a capo.

Torneremo a Punta Monesteroli alla prossima uscita in kayak, prevista a breve, ma con partenza/ritorno da Porto Venere.

 

MASETTI  MARZIANO                                                                                                                             

(Agosto 2012)         


 
 
 
 
 
 
CALENDARIO
 
 
Dicembre 2017
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
Eventi presenti